Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Nuove luci e vecchi pali.

01 Dic 2017
Pubblicato in Servizi ai cittadini

Progetto Paride: luci nuove, pali vecchi. La Heracomm fa profitto, i Giuliesi pagano.

Sono giunte diverse segnalazioni da parte dei cittadini che evidenziano, ancora una volta, le criticità del progetto Paride.
In varie zone della città, e in particolare su via Gramsci sono state sostituite le lampade, montate su pali della luce vecchi oramai di decenni.

Ricordiamo alla cittadinanza che il progetto Paride, vincola la nostra città per 24 anni e costa ai cittadini circa un milione di euro l’anno, che andranno alla famigerata Heracomm, la stessa che ha acquisito la Julia servizi, unica partecipata in attivo. 

Con l’aggiudicazione di questo appalto, da noi più volte criticato, la Heracomm si garantisce una bella fetta di entrate grazie alle tasse dei cittadini : per tanto è scandaloso che non si provveda a sostituire i vecchi pali della luce, molti dei quali oramai arruginiti.
Il progetto, difeso a spada tratta dall’amministrazione Mastromauro, che ha chiuso l’ultimo bilancio solo grazie ai soldi pagati dalla stessa Heracomm per la Julia servizi, si dimostra sempre più fallimentare.

Mastromauro andrà via lasciandoci vincolati per altri 20 anni con questa società, venuta a fare profitti con i soldi delle nostre tasse.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle Giulianova

Il fallimento del progetto Paride.

28 Ott 2017
Pubblicato in Servizi ai cittadini

Il fallimento del Progetto Paride inizia a vedersi anche a Giulianova.

Negli scorsi mesi, nei paesi vicini e in particolare a Mosciano, il Movimento 5 Stelle aveva denunciato problemi all’illuminazione. Nella nostra città molti lampioni sono spenti e l’illuminazione fioca. Il problema si presenta sul Viale Orsini, la principale via della città, a villa Pozzoni, su via Nievo e in altre parti.

Il Movimento 5 Stelle Giulianova si e’ sempre dichiarato favorevole ad un ammodernamento dell’impianto di illuminazione, ma ha più volte fatto presente le criticità del progetto Paride, che andava abbandonato già da tempo.
L’amministrazione Mastromauro ha invece insistito con un progetto che costerà alla nostra città circa un milione di euro all’anno, per 24 anni. La spesa annua resta invariata, e finiremo di pagare con i soldi delle nostre tasse, tra più di 20 anni. Nel frattempo la Hera Comm – che si è comprata pure la Julia servizi - rientrerà nell' investimento in meno di dieci anni, e tutto il resto sarà guadagno.

Noi cittadini pagheremo ancora una volta con le nostre tasse i fallimenti dell’amministrazione Mastromauro. Questa volta però, per più di 20 anni.

Margherita Trifoni Movimento 5 - Stelle

Le bugie del Progetto Paride

25 Mar 2016
Pubblicato in Energia

Si è conclusa la gara di affidamento per la progettazione e realizzazione dell’ammodernamento tecnologico degli impianti di illuminazione pubblica compresa di gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria; il fantasmagorico progetto coinvolge ben 33 comuni della provincia di Teramo e si trova adesso ad un punto di svolta. 
Il Presidente della Provincia “mai eletto dal popolo” Renzo Di Sabatino e tutto il Partito democratico provinciale, presentando le ditte aggiudicatarie, con grande soddisfazione hanno dichiarato che “si tratta di investimenti privati che al pubblico non costeranno nulla”.  
Dichiarazioni false e tendenziose, bugie che mistificano la realtà dei fatti. Ma veramente si vuol far credere, ai cittadini ignari, che le grandi Multiutility dell’energia, molto vicine al Pd -vedi gruppo Hera comm- investono oltre 25 milioni di euro in maniera del tutto gratuita? 

Il movimento 5 Stelle, bando alla mano, sottolinea che “I comuni daranno al gestore un ristoro economico di un canone annuale determinato all’esito della procedura di gara per una durata massima di 16 anni.” 

A quanto ammonta questo canone? Per quanto tempo i cittadini saranno indebitati con i consorzi delle ditte che gestiranno l’illuminazione pubblica? Perché queste trattative non sono state rese pubbliche e trasparenti? Non conveniva fare investimenti pubblici con tempi di rientro di 5-6 anni e valutare progetti interni alle singole amministrazioni comunali come hanno fatto i Comuni di Corropoli, Campli, Roseto degli Abruzzi e Alba Adriatica, sfilandosi dal comprensorio teramano? 

Come al solito gli unici a guadagnarci saranno i grossi consorzi e le cooperative amiche dei Partiti, a pagare il conto salato saranno sempre i cittadini della provincia di Teramo. 

Fabio Berardini - Movimento 5 Stelle Teramo  
Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova
Pierluigi Filipponi - Movimento 5 stelle Mosciano S. Angelo
Santino Ferretti - Movimento 5 Stelle Pineto
Meet up - Movimento 5 Stelle Martinsicuro

L ultimo che esce, spenga la luce di Paride!!

19 Feb 2015
Pubblicato in Energia

L'ultimo che esce spenga la luce del progetto Paride!

Il mirabolante progetto Paride promosso dalla provincia di Teramo, che doveva ammodernare il sistema di illuminazione pubblica Giuliese, inizia a fare acqua da tutte le parti.