Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Un sindaco incurante del territorio.

07 Giu 2016
Pubblicato in Ambiente

Il consigliere Margherita Trifoni chiede al sindaco di intervenire urgentemente per la rimozione dei cumuli di sabbia e dello spiaggiato sulla battigia della zona nord, in prossimità della foce del fiume Salinello. Spiaggiato accumulatosi anche in altre zone dell'arenile.
A stagione iniziata è indecente che enormi cumuli di rifiuti e di sabbia siano ancora presenti, data anche la presenza di turisti che passeggiano, fanno attività sportive o risiedono nei campeggi. 
Si richiede anche un intervento di riqualificazione della pineta, dove l’incuria è evidente. La cittadinanza paga centinaia di migliaia di euro per la cura del verde, e non è in alcun modo accettabile che un polmone verde della città versi in tali condizioni. Chi deve occuparsi della manutenzione e del pubblico decoro nella pineta? Tale compito non era stato delegato ai campeggi? Segnaliamo inoltre che il canale di scolo delle acque è ancora aperto. 
Una situazione inaccettabile, che richiede un intervento immediato, proprio perché la stagione turistica è già iniziata e come sempre l’amministrazione è fuori tempo massimo.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova

 

 

Parola alla magistratura!!

18 Mag 2016
Pubblicato in Ambiente
Nell’assemblea pubblica tenutasi al Kursaal sabato 7 maggio abbiamo parlato dell’inopportunità  della collocazione del chiosco-ristorante nel parco Franchi. Abbiamo mostrato le indecorose condizioni in cui attualmente versa il parco e la colata di cemento armato di circa 100 mq. che ha violato - sottraendo prato ai bambini e scorci panoramici al paesaggio -  la prima fascia di parco sul lato del lungomare. 
Abbiamo proposto, in alternativa, di porre in continuità parco Franchi e parco Willermin, eliminando l’asfalto esistente. Abbiamo altresì suggerito di incrementare il verde (con alberi, prato, aiuole, siepi scelti da esperti botanici) nell’ampia area parchi che si verrebbe a creare nel cuore del Lido  e sul fronte mare. Ma quello che è logico e di buon senso in qualsiasi città a Giulianova, purtroppo sembra impossibile.
Per questo Il Cittadino Governante ed il M5S, in quella sede, hanno preso l’impegno di tutelare i parchi quali beni comuni dei cittadini ed hanno invitato il sindaco all’ascolto ed al dialogo. Ma dall’amministrazione comunale non giungono segnali di riflessione, anzi i lavori per la costruzione del chiosco-ristorante, dopo una breve pausa, sono ripresi. 
Pertanto comunichiamo che  a questo punto non rimane altra scelta che sottoporre tutta la scottante problematica al vaglio della magistratura con un esposto che conterrà le irregolarità che abbiamo notato nel consultare gli atti. 
Sono numerose le irregolarità contenute nell’autorizzazione che la Giunta comunale e i dirigenti del Comune hanno rilasciato per l’edificazione del chiosco-ristorante con violazione di norme nazionali e comunali: 
·       Nelle zone di verde attrezzato non si possono rilasciare concessioni a ristoranti (c’è persino una sentenza del Consiglio di Stato riportata nel sito del Ministero dell’Ambiente) 
·       Violazione del Decreto Ministeriale che nel 1964 dichiarò il nostro lungomare patrimonio di “notevole interesse pubblico”. 
·       Nelle zone F4 del PRG innanzitutto non sono previsti ristoranti, poi non si può arrecare danno alla libera fruizione del verde urbano e alle caratteristiche panoramiche ed ambientali, inoltre non si può superare  l’altezza di m. 3,50 (la costruzione approvata è alta 4 metri), infine la distanza dai confini deve essere di 5 metri
·       Mancato rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza che ha vietato l’uso di cemento armato nei parchi.  
·       Violazione delle norme del Piano  Chioschi: mancato rispetto del divieto di realizzare piattaforme in cemento armato;  l’amministrazione ha accettato, senza batter ciglio, con delibera di Giunta la proposta dell’assegnatario di spostare il chiosco-ristorante dal centro del parco in prima fila sul lungomare, modificando quanto previsto nel  piano-chioschi approvato dal consiglio comunale. 
Naturalmente accanto a questo esposto  ne presenteremo un altro anche per le numerose irregolarità contenute nell’autorizzazione per la costruzione del chiosco-ristorante che ha sfregiato il parco di Via Matteotti.
Spiace dover registrare che a Giulianova il rispetto delle norme da parte dell’amministrazione non sia una prassi considerata del tutto naturale e che, addirittura, si irrida chi al fine di tutelare i beni pubblici cittadini consiglia preventivamente di prestare grande attenzione all’affermazione della legalità.  La condanna per l’abuso edilizio nell’area ex Migliori Longari ed il processo penale in corso per palazzo Gavioli lo dimostrano. 
A chi sostiene il sindaco, a cominciare dal PD, vorremmo ricordare che oltre al vaglio della giustizia fra qualche tempo ci sarà anche il nuovo giudizio degli elettori. E a noi pare che la stragrande maggioranza dei cittadini sia ormai stufa di come è stata ridotta questa bella ma sfortunata città!

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova
Franco Arboretti -  il Cittadino Governante

CIRSU: interrogazione per Mastromauro.

12 Feb 2016
Pubblicato in Ambiente

Margherita Trifoni ha protocollato una interrogazione in cui si chiede risposta scritta al sindaco sulla attuale gravissima situazione del Cirsu.
Per anni i partiti di centro sinistra, così come quelli di centro destra, hanno taciuto sulla disastrosa situazione in cui versa l’ente.
Oltre al fallimento, costato milioni di euro ai cittadini, adesso c’è un ben più grave problema ambientale, segnalato dall'agenzia regionale Arta. La puzza è spesso nauseabonda e può essere avvertita a chilometri di distanza anche nella nostra città, in particolare a Colleranesco e Villa Volpe. Per tali motivi il conferimento dell’organico è stato sospeso e i dirigenti nominati dai partiti hanno ricevuto degli avvisi di garanzia di indagini in corso. Cumuli di rifiuti, ormai da anni, sono accatastati nel consorzio.

CIRSU: 4 avvisi di garanzia

25 Gen 2016
Pubblicato in Ambiente

Al Cirsu tutto bene….fino a qualche giorno fa….

Dopo anni, finalmente la magistratura si decide ad intervenire sul cirsu. Dopo i tanti articoli di giornale, esposti e segnalazioni, tra cui quelle del Movimento 5 Stelle - Giulianova, finalmente i primi avvisi di garanzia a chi ha amministrato il consorzio.
Negli ultimi mesi l’aria delle località circostanti è diventata irrespirabile, e addirittura anche a Giulianova era possibile avvertire il terribile olezzo proveniente dalla discarica di Grasciano.
In tutto questo la politica ha fatto finta di nulla: sia per ciò che riguarda il fallimento, anche dopo una ricapitalizzazione costata ai cittadini dei comuni facenti parte del consorzio, altri 4 milioni di euro; sia per ciò che riguarda la situazione ambientale, oramai gravissima.

Sversamento anomalo

25 Giu 2015
Pubblicato in Ambiente

Negli scorsi giorni sulla propria pagina Facebook il Movimento 5 Stelle – Giulianova ha segnalato attraverso alcune foto, un sospetto sversamento liquido nel corso del fiume Tordino, proprio all’altezza della nostra città, in prossimità del quartiere Annunziata.