Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Bilancio consuntivo 2016: la bolla è esplosa.

01 Giu 2017

Anche quest’anno si presenta un bilancio che non approveremo.

La politica del tirare a campare continua anche nel 2016, per restare in piedi, chiudere il bilancio e basta, senza avere una prospettiva di lungo periodo … curioso per chi parlava di Giulianova 2020, e invece agisce per “Giulianova speriamo di arrivare al prossimo anno”.
Anche noi ci chiediamo chi abbia messo mano al bilancio quest’anno: probabilmente la Mastropietro, mentre l’eroico Pirocchi, convocato all’ultimo secondo dovrà rispondere alle nostre domande.
In commissione è emerso che tutti gli introiti derivanti dalla vendita della Julia servizi saranno usati per ripianare i buchi della gestione operativa che ha un risultato clamorosamente negativo: meno 4 milioni di euro.

A cosa è dovuto ciò? E’ vero che vi sono i minori stanziamenti ma notiamo anche che ci sono 3.2 milioni di accantonamento al fondo di anticipazione di liquidità, dunque un peggioramento notevole rispetto allo scorso anno. 
Ci spiegate cosa sono i 3.2 milioni di accantonamento al fondo di anticipazione di liquidità?????
I prestiti sono l unico modo per chiudere i bilanci per voi perché la situazione è fuori controllo, cosa che abbiamo ripetuto anche allorché abbiamo analizzato il DUP a giugno nel 2016, e che trovate sul nostro blog, nero su bianco!!!!!
Ripianare era un obbligo di legge o è stata una vostra scelta?  
Le entrate al titolo V del 2015, 3.353.000 euro cosa sono ce lo fate sapere, ci date la dicitura ufficiale? Ossia: Anticipazioni di cassa? Finanziamenti a breve termine? Assunzione di mutui e prestiti? 

La bolla è esplosa: e si spiega adesso la fretta enorme di vendere la Julia servizi, partecipata in attivo, mentre la Giulianova patrimonio ve la tenete…. Sempre che non ci siano problemi anche da quelle parti a breve.

Il fondo cassa è attualmente di 3 milioni di euro circa, e saremo curiosi di vedere al 31 dicembre che cosa resterà del fondo cassa…..
Tra le singole voci esaltavate il recupero evasione e va bene, giusto così ve lo concediamo, anche se è in calo rispetto allo scorso anno per ICI, e vediamo che la TARI è aumentata nelle entrate di 200.000 euro circa.
Rileviamo il problema enorme dei trasferimenti per funzioni delegate da parte della regione, sceso di quasi 700.000 euro, così come facendo il totale di questa voce la riduzione totale è di circa un milione di euro, che ha provocato un problema nella gestione 2016.
La spesa corrente è diminuita, per la riduzione personale imposta dalla legge (- 550.000 euro) ed è diminuito l’acquisto di beni e servizi (- 1.7 milioni di euro). Va registrato il debito fuori bilancio di circa 500.000 euro derivante da sentenze varie….
Detto ciò, è sconfortante che la spesa corrente sia calata così tanto (- 3.7 milioni di euro) ma la situazione resti cosi critica: questo per quanto si diceva prima, ossia che la gestione degli scorsi anni, diventa ora insostenibile.
Ci chiediamo cosa venderete quest’anno (2017) per restare a galla. 
Una altra anticipazione di cassa? Per questo avete estinto i debiti precedenti?
La situazione e grave, e bisognerà aspettare l’arrivo di un commissario che metta mano al bilancio….poi si dovranno fare enormi sacrifici….e non solo per i cittadini, ma per tutti.

Vedremo cosa resterà dopo gli sviluppi di una inchiesta che inizia a lambire secondo alcuni la politica del nostro “Lido”. Resteranno le macerie!

Margherita Trifoni Intervento integrale consiglio comunale 31.052017

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 01 Giugno 2017 19:28
Devi effettuare il login per inviare commenti