Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Venerdì, 23 Settembre 2016 10:15

Dove sono finiti i servizi scolastici?

Servizi sociali: che fine farà il servizio di accoglienza pre e post scuola?
Margherita Trifoni e il Movimento 5 Stelle - Giulianova si interrogano sul servizio accoglienza pre e post scuola, ossia il servizio di accoglienza, vigilanza e assistenza degli alunni, nelle fasce orarie precedenti e successive al normale orario scolastico.
Chiediamo all’assessore Cameli se il servizio verrà effettuato, in particolare per quei bambini che presentano alcune problematiche di gestione.

I tagli che colpiscono il sociale sono sempre più evidenti. Dopo le ore di assistenza per i ragazzi disabili, un altro servizio rischia di essere tagliato, mentre restano anche i problemi con lo scuolabus. Le famiglie hanno il diritto di sapere se il servizio sarà garantito nel corso di questo anno scolastico, per cui attendiamo una risposta dell’assessore.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle

Pubblicato in Sociale

NESSUNO DEVE ESSERE LASCIATO INDIETRO.

Margherita Trifoni e il Movimento 5 Stelle chiedono chiarezza all’assessore Cameli sulla riduzione delle ore di assistenza ai ragazzi disabili nelle scuole.
L’assessore ha parlato della riduzione da 18 a 16 ore, ma nulla ha chiarito su ciò che avverrà a settembre, quando le ore di assistenza saranno addirittura ridotte a 12. 
Bisogna inoltre chiarire che l’aumento della retribuzione oraria non è dovuto a una scelta del comune di Giulianova, come tendenziosamente affermato, ma è dovuto al contratto collettivo nazionale.
Nel frattempo gli operatori e i dipendenti della cooperativa non percepiscono lo stipendio dal mese di novembre e nonostante questo continuano a fare il proprio lavoro. 
Una riduzione di due ore non è sostenibile, la riduzione da 18 a 12 ore settimanali è un vero e proprio crimine a nostro avviso. Una amministrazione, quella di Mastromauro, che parla sempre di sociale e che invece nei fatti abbandona i più deboli e le loro famiglie.

Pubblicato in Sociale