Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Mercoledì, 22 Giugno 2016 08:39

Spaccio, droga e degrado urbano.

Il Movimento 5 Stelle Giulianova chiede un intervento deciso a sindaco e forze dell’ordine in merito al degrado causato dall’abbandono di siringhe in città.
Il fenomeno sta diventando sempre più frequente, e nella zona tra Mercato coperto e salita Montegrappa viene segnalata sempre più di frequente la presenza di siringhe usate, lasciate a terra.

La nostra città è oramai la principale piazza di spaccio in provincia di Teramo: la rocca e il quartiere Annunziata sono le zone maggiormente interessate dallo spaccio di droga, e a cio’ è dovuta la presenza di siringhe.
Chiediamo alle forze dell’ordine maggiore vigilanza e dal momento che è difficilissimo debellare il fenomeno, si deve quantomeno far sì che il degrado venga limitato e che chi lede il pubblico decoro venga pesantemente redarguito e sanzionato. 
Chiediamo al sindaco di istallare un cospicuo numero di contenitori nelle zone interessate, in cui poter gettare le siringhe al fine di evitare l’abbandono a terra, specialmente dove potrebbero esserci bambini. La presenza di contenitori va segnalata, cosi’ come il fatto di dover gettare in essi le siringhe utilizzate.

Pubblicato in Sociale
Sabato, 24 Ottobre 2015 13:33

Mastromauro appoggi il referendum.

Dopo aver compattato tutte le più importanti forze politiche e molte associazioni sul NO alla caserma al Mercato coperto, dopo essere stato smentito dal suo stesso partito, il sindaco continua imperterrito e solo sulla sua strada.
Questa volta tira in ballo il fantomatico forum dei cittadini che dovrebbe riunirsi e dare un proprio parere non vincolante sulla caserma.

Pubblicato in Territorio
Martedì, 20 Ottobre 2015 16:27

Abbandonato anche dal suo partito.

Abbandonato anche dal PD sulla caserma, Mastromauro sarà costretto a tornare sui suoi passi riguardo alla caserma all’ Annunziata.
La levata di scudi di tutte le opposizioni, il referendum proposto da noi del Movimento e il partecipatissimo incontro del Cittadino governante, hanno sortito l’effetto desiderato: il PD ha scelto per una volta di non assecondare le astruse decisioni del sindaco, che ha subito un duro colpo di immagine.

Pubblicato in Territorio