Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Ripensare responsabilmente la sanità provinciale e potenziare l’ospedale Giuliese.

I recenti eventi sismici e meteorologici hanno confermato l’importanza strategica dell’ospedale Giuliese. 
Negli scorsi giorni, a causa delle abbondanti nevicate, il nosocomio cittadino risultava essere il più agevolmente raggiungibile, poiché il raggiungimento di tutte le altre strutture ubicate nella parte interna della provincia, era condizionato e reso problematico dai problemi di viabilità dovuti a neve e ghiaccio.
Per di più, le forti scosse di terremoto hanno dimostrato come la struttura giuliese sia molto più sicura proprio perché sita sulla costa.

La politica è stata miope sino ad ora, ma i tragici eventi di questi giorni hanno mostrato come il funzionamento efficiente della sanità, dell'intera provincia teramana, non possa prescindere dall’ospedale della nostra città. Crediamo che sia dunque necessario ripensare il piano sanitario regionale, dotando la costa di un ospedale di primo livello attraverso il potenziamento della struttura cittadina, al fine di garantire un livello di sanità migliore ai cittadini della provincia di Teramo, e permettere di affrontare le situazioni di grave emergenza come quella degli scorsi giorni. 
In tal senso lanciamo un appello al presidente della regione e all’assessore alla sanità, affinché ripensino il piano sanitario e potenzino l’ospedale di Giulianova.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Pubblicato in Sanità
Martedì, 07 Giugno 2016 08:34

Un sindaco incurante del territorio.

Il consigliere Margherita Trifoni chiede al sindaco di intervenire urgentemente per la rimozione dei cumuli di sabbia e dello spiaggiato sulla battigia della zona nord, in prossimità della foce del fiume Salinello. Spiaggiato accumulatosi anche in altre zone dell'arenile.
A stagione iniziata è indecente che enormi cumuli di rifiuti e di sabbia siano ancora presenti, data anche la presenza di turisti che passeggiano, fanno attività sportive o risiedono nei campeggi. 
Si richiede anche un intervento di riqualificazione della pineta, dove l’incuria è evidente. La cittadinanza paga centinaia di migliaia di euro per la cura del verde, e non è in alcun modo accettabile che un polmone verde della città versi in tali condizioni. Chi deve occuparsi della manutenzione e del pubblico decoro nella pineta? Tale compito non era stato delegato ai campeggi? Segnaliamo inoltre che il canale di scolo delle acque è ancora aperto. 
Una situazione inaccettabile, che richiede un intervento immediato, proprio perché la stagione turistica è già iniziata e come sempre l’amministrazione è fuori tempo massimo.

Margherita Trifoni - Movimento 5 Stelle Giulianova

 

 

Pubblicato in Ambiente

Il bilancio 2015 è la prova del nove di quello che abbiamo detto a partire dal 2013, ossia che le casse del comune sono state dissestate nell’anno precedente alla campagna elettorale e in quello della campagna elettorale ossia il 2014.

Il fondo cassa del comune è in leggera risalita, dopo aver toccato il minimo storico del 2014, ridotto ad appena 600.000 euro. Quest’anno si chiude a 1.300.000, proprio perché siete stati costretti a fare dei tagli, molti dei quali sono già stati suggeriti da noi. Altri ce ne saranno nel preventivo 2016, e finalmente avremo la tanto agognata riduzione dei dirigenti addirittura da 4 a 2, a testimonianza che il quarto dirigente non era affatto necessario.

Noi lo diciamo da tempo, voi ci siete arrivati solo in parte nel 2016. Siete stati costretti dalla normativa nazionale alla riduzione del personale del comune , ridotto di tre unità con risparmio attorno ai 100.000 euro.

La spesa corrente, per forza di cose è scesa, proprio perché aveva raggiunto negli anni passati un livello che era semplicemente insostenibile, in particolare nel 2014.

Da 23,432 milioni a 22,5 milioni: risparmio di 900.000 euro

L’acquisto beni di consumo e di materie prime è passato da 868.000 euro a 615.000 (749.000 nel 2013): ossia 250.000 euro . Come mai un differenza così netta che sfiora il 30%?

Spiegate alla cittadinanza per favore che cosa sono gli oneri straordinari della gestione corrente? A cosa è imputabile la diminuzione da 935.000 euro a 511.000 euro?

Più di 600.000 riguardano queste due voci, e deve essere chiarito alla cittadinanza il perché.

Le entrate di trasferimento da parte di stato e regione sono aumentati di circa 300.000 euro rispetto al 2014, per cui per una volta non dovreste lagnarvi.

Pubblicato in Bilancio
Lunedì, 26 Ottobre 2015 17:01

Sicurezza?...No grazie!

Qualche mese fa in consiglio comunale la maggioranza di Mastromauro ha bocciato la mozione del Movimento 5 Stelle che impegnava la giunta a mettere in sicurezza e tutelare il territorio nella zona di Villa Pozzoni, attraverso la risistemazione della rete idrica della raccolta e della regimazione delle acque bianche.
In questi giorni i residenti di via del Filetto, a Colleranesco, sono tornati a denunciare la mancata realizzazione dei lavori di canalizzazione.

Pubblicato in Territorio