Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce
Close Panel

Login

5 Stelle Giulianova, Trasparenza, partecipazione, condivisione.

Sabato, 10 Febbraio 2018 12:59

Scuole sicure: un miraggio.

Come previsto e prevedibile, i cronoprogrammi per la messa in sicurezza delle scuole Pagliaccetti e Colleranesco non sono stati rispettati.

Annunciati la primavera dello scorso anno, il termine avrebbe dovuto essere il mese di dicembre 2017. E invece siamo qui a far presente che, come spesso accade, le scadenze non sono state rispettate, e che la riapertura delle scuole resta un miraggio. Ci chiediamo inoltre che fine abbiano fatto gli indici di vulnerabilità degli asili, tuttora sconosciuti.

Si è perso tempo, si sono spesi soldi, si è portato avanti un progetto del tutto sbagliato di ristrutturazione di edifici obsoleti, con il risultato che oggi tutto è ancora fermo. La soluzione della bioedilizia da noi proposta, che avrebbe garantito tempi e costi certi, non è stata considerata affatto, con i risultati che oggi abbiamo di fronte: ossia, tutto bloccato.

L’amministrazione è ormai ai titoli di coda, e di certo non risolverà la questione. Sarà dunque compito di chi amministrerà nel futuro fare fronte a questa situazione, come tante altre lasciate irrisolte dalla giunta Mastromauro. Bisognerà pensare alle soluzioni da noi proposte, ossia alla bioedilizia, che fornirà edifici sicuri con costi e tempi certi.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Pubblicato in Servizi ai cittadini
Lunedì, 30 Gennaio 2017 09:58

Scuole insicure.

Perché la giunta ha bocciato la richiesta di controlli antisismici del Movimento?

Il Movimento 5 Stelle Giulianova aveva chiesto controlli antisismici nelle scuole qualche mese fa: la nostra mozione è stata bocciata in consiglio comunale dalla maggioranza e nell’indifferenza generale delle altre forze politiche presenti (solo Laura Ciafardoni ha votato a favore).

Siamo rimasti esterrefatti da tale atteggiamento e dalla risposta dell'assessore Guerrucci: mancavano solo tre asili ai controlli, questa la risposta. Solo tre asili, come se stessimo parlando di pareti da riverniciare. Ci chiediamo tra l'altro che fine abbia fatto il bando promesso dall'assessore Guerrucci per l'affidamento delle relazioni di vulnerabilità sisimica.

Adesso invece le scuole Pagliaccetti di Via Gramsci e Colleranesco restano chiuse, perché nessuno si prende la responsabilità di riaprirle. Bisognava investire qualche decina di migliaia di euro e invece i soldi venivano usati per altro.
Fondi che tra l’altro possono essere richiesti al governo, proprio perché utilizzati per eventi straordinari, conseguenza del sisma.
L’atteggiamento della giunta e delle forze politiche è del tutto irresponsabile. Ci spiegassero perché hanno bocciato quella mozione e mandato all’asilo e a scuola i bambini, dicendoci che tutto era tranquillo.

Pur di non approvare una proposta del Movimento, avete mandato gli studenti a scuola, in strutture non totalmente sicure.
E’ ora che andiate via tutti. Vergognatevi!

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Pubblicato in Servizi ai cittadini

Mastromauro e la maggioranza in ritardo con le verifiche di vulnerabilità sismica.

Nel consiglio comunale di mercoledì 21 dicembre la maggioranza ha bocciato la mozione presentata da Margherita Trifoni e dal Movimento 5 Stelle – Giulianova, che chiedeva degli specifici controlli sulla sicurezza strutturale e sulla vulnerabilità sismica degli edifici scolastici e i relativi interventi.

Data l’urgenza e l’importanza della questione, il Movimento 5 Stelle - Giulianova era disposto alla massima collaborazione, proponendo che fosse proprio la giunta ad affidare gli incarichi per le verifiche in tempi brevi, al fine di avere un quadro completo e certo della situazione. Ci è stato risposto che la maggior parte delle strutture scolastiche sono state verificate nella loro vulnerabilità, migliorate e alcune adeguate alle forze del sisma, e che non c’era bisogno di approvare la mozione. 
Mancano però - e non è cosa da poco - di relazione tecnica alla vulnerabilità sismica alcune scuole presenti sul territorio comunale che devono essere ad oggi ancora controllate da tecnici e messe in sicurezza: le scuole dell’infanzia “L’Annunziata” “V. Gobelli” e “Bivio Bellocchio”.

La stessa mozione, scritta dall’ingegnere Santino Ferretti, consigliere comunale M5S di Pineto è stata invece approvata dal PD di Pineto, con tanto di complimenti. Il PD giuliese stanzia invece 30.000 euro solamente per il Museo dello Splendore (cosa sicuramente giusta), ma subito dopo per le scuole nulla, e a due mesi dal secondo terremoto, i controlli vanno a rilento. Male, malissimo.

Margherita Trifoni Movimento 5 Stelle - Giulianova

Pubblicato in Servizi ai cittadini